Menu

Rassegna stampa 2013-2014

 

I 10 centisti dell'ITET Leonardo da Vinci 

Cinque hanno conquistato anche la lode

Pubblicato Venerdì, 25 Luglio 2014     

 

 


 

Milazzo riscopre il suo passato con il corteo storico "Mylae"

Pubblicato Lunedì, 21 Luglio 2014 18:26     Scritto da Francesca De Gaetano

 

Il 19 Luglio 2014, alla vigilia delle celebrazioni per l’anniversario della battaglia garibaldina di Milazzo, l’Istituto capofila Tecnico Economico e Tecnologico “Leonardo da Vinci” in rete con il I e il II Istituto Comprensivo di Milazzo, la Fondazione Lucifero e l’Associazione “Il Giglio” di Milazzo, ha scelto di onorare il ricco passato della città mamertina realizzando il corteo storico “Mylae”.

La manifestazione, prodotto conclusivo del progetto F-3-FSE04_POR_SICILIA-2013-108 - "Crescere in rete… realizzare il futuro", ha richiesto due anni di ricerche e preparazione per tutor, esperti e allievi, che hanno approfondito assieme i millenni di dominazioni e sorti altalenanti comprese tra la preistoria e l’inclusione nella nazione italiana appena nata.

Per le strade di Milazzo si sono quindi avvicendati re e regine, santi e bambini di strada,  creature che hanno contribuito all’evoluzione della popolazione milazzese attraverso l’incrocio di culture e dominazioni, in un inarrestabile processo collettivo che non ha dimenticato la presenza dell’umile vita quotidiana. Caratteristica peculiare della rappresentazione è stata infatti quella di raccontare le vicende di un popolo, inteso come unicuum dalla complessa composizione, dando vita a un racconto corale, nel quale si è cercato di dar voce anche alle persone umili attraverso un lavoro di costruzione della storia sociale che si è costituita attorno alla Cittadella fortificata.

Partiti dall’Atrio del Carmine, i partecipanti hanno sfilato lungo la Marina Garibaldi per poi salire al Castello, dove le diverse dominazioni susseguitesi hanno dato prova di sé nei nove Quadri Storici rappresentati: il passato dei milazzesi, con le sue contraddizioni e le insopprimibili speranze sopravvissute a ogni difficoltà, ha preso così vita  in uno spettacolo teatrale itinerante nel quale hanno trovato posto narrazioni, parti recitate, esibizioni degli artisti di strada di Gigliopoli, balli e giochi sportivi e dei bambini, rappresentando così la vivacità di una delle corti più ricche di passato come fondamento di un’identità culturale aperta e consapevole.

Il progetto posto in essere ha inoltre creato dei manufatti successivamente esposti, realizzati a cura del Laboratorio di Ceramica, e il libro “Mylae”, realizzato dall’ITET “Leonardo da Vinci” con la collaborazione del Laboratorio di Informatica per mantenere vivo nella coscienza dei milazzesi il ricordo del passato costruito insieme.

 


 

Milazzo, vento in poppa per il Nautico di "Leonardo da Vinci"

 

Pubblicato Domenica, 30 Marzo 2014 16:00     Scritto da Francesca De Gaetano

L’epoca dell’esclusività messinese nella formazione provinciale dei futuri protagonisti del mare è finita: a Settembre, al suonare della campanella, entreranno anche i primi “Leonardini”. Sono i ragazzi dell’ITET “Leonardo da Vinci di Milazzo”, che ha ottenuto dal Ministero il via per il nuovo indirizzo Trasporti e logistica- ex Nautico e ha già formato la prima classe, che usufruirà fin dal I anno dei corsi di vela per impratichirsi con le pratiche di navigazione. Un ottimo risultato per l’intera città, che vede finalmente riconosciuta la propria identità marinara, realizzatasi giorno dopo giorno grazie al porto, protagonista di storia e commercio e unico scalo, assieme ad Augusta, deputato al caricamento delle merci in Sicilia già nel 1198 per ordine di Federico II. Sede di cinque tonnare, colonna portante dell’economia in tutte le epoche storiche, via di fuga all’arrivo dei nemici e mezzo di collegamento per i commerci, Milazzo  si è sviluppata in un continuo dialogo con il suo mare, quasi fosse una parte di ciascun individuo, specchio al quale rivolgersi per indagare il proprio essere e ricordo di dolorosa nostalgia per chi è costretto ad andarsene.  Questo rapporto di stretta familiarità rende ancora più qualificante la presenza, dal prossimo anno scolastico, di una sede in cui i giovani del comprensorio possano imparare l’arte della navigazione, imparando ad amare il proprio territorio e a svilupparne le potenzialità in funzione commerciale e turistica.

“L’attivazione del Nautico al  Leonardo da Vinci  soddisfa le pressanti richieste di alunni e famiglie residenti nella fascia tirrenica, Isole Eolie comprese” Ha affermato il  dirigente Prof.ssa Stefania Scolaro, “e ci riempie d’orgoglio per la città poiché esalta le specificità del territorio anche in funzione delle nuove prospettive economiche, culturali e turistiche di Milazzo.”

 


Commerciale, gli studenti si formano alla Fratelli Cambria spa

Pubblicato Sabato 05 Aprile 2014 15:51

 

L’’Istituto tecnico “ Leonardo da Vinci “ ha avviato una sessione di stage e workshop formativi all'interno dell'azienda "F.lli Cambria spa", società che gestisce numerosi supermercati con l'insegna "Spaccio Alimentare".  L’azienda ha permesso a 20 giovani, scelti tra i più meritevoli dell'istituto, di trascorrere diverse giornate all’interno degli uffici assistendo a dimostrazioni pratiche precedute da momenti di confronto teorico su come si articola il flusso di lavoro all’interno di un’azienda, conoscendo tutte le figure professionali e i vari vertici dell’azienda (il Direttore Generale Serra; il Rag. Innocca per l'area amministrativa; il Sig. Maisano per l'area vendite; il Sig. Sicari per l'area IT; il Sig. Rizzo per l'area del controllo di Gestione e il Dott. Cambria per il Marketing). I ragazzi, grazie al supporto di quattro tutor, cercheranno di cogliere più dal vivo i vari meccanismi aziendali e a far acquisire competenze specifiche nei diversi ambiti della gestione d'impresa. A conclusione dello stage i ragazzi saranno ricevuti dal presidente Rocco Cambria al Centro Sicilia di Catania, uno dei nuovi dislocamenti del Gruppo Cambria. “Sembra strano da dire, ma “il bilancio di esercizio” che generalmente faccio come compito in classe, in azienda è una delle mansioni più frequenti, e mi ha fatto piacere poter constatare di avere una competenza tecnica da poter spendere in un ufficio", afferma ”Alessio Merlino della V A Prog“. «Anche noi insegnanti abbiamo provato un grande entusiasmo nel vedere i nostri studenti desiderosi di conoscere queste realtà - ammette la professoressa Francesca Mazzù, responsabile del Progetto Pon C2 - FSE - 2013 - 409 - Professionisti d'impresa - samo coscienti di attraversare un periodo economico tutt’altro che semplice ma ci sono aziende che, grazie al talento, la passione e la volontà trovano comunque spazio all’interno della nostra provincia e non solo, e rappresentano il punto di forza di un’economia che non si arresta di fronte ad una crisi che sta travolgendo il paese. Proprio per questo riteniamo necessario che i nostri studenti vengano positivamente contaminati dalla voglia di fare, di mettersi alla prova e di capire che tutto ciò che l’Itet fornisce loro non è altro che un utile strumento per inserirsi al più presto nel mondo del lavoro attraverso esperienze significative in azienda". "E’ stata una scelta del tutto naturale quella di avviare percorsi di formazione attraverso le migliori aziende del territorio - afferma la dirigente Stefania Scolaro - l’Itet tiene sempre un occhio vigile a quali sono gli sbocchi professionali dei suoi studenti, e facciamo di tutto, per quanto possibile, per far incontrare le domande con le offerte di lavoro".

 


 


Milazzo, i ragazzi dell'ITET "Leonardo da Vinci" si attestano primi per imprenditoria giovanile al concorso Nivea

Pubblicato Martedì, 25 Marzo 2014 23:44   Scritto da Francesca De Gaetano

 

 

L’imprenditoria giovanile d’eccellenza parla il milazzese, grazie ai quattro ragazzi vincitori del concorso nazionale “Young Business Talent” promosso dalla Nivea provenienti dall’ITET “Leonardo da Vinci”, Istituto superiore presieduto dalla Prof.ssa Stefania Scolaro.

Il 22 Marzo, al Pelota Jaialai di Milano, a sfidare le altre 499 squadre di studenti degli istituti superiori c’erano anche loro, gli “Iupiter” Giuseppe Manga, Roberta Gringeri, Sarah Cuzzupè e Anna Sgrò, che si sono aggiudicati un premio di 1000€ per la vittoria, in aggiunta a 500 € per essere rientrate nelle prime 15 squadre e la possibilità di mettere in gioco le loro competenze alla finale internazionale, che si svolgerà a Madrid il 10 Maggio.

Il concorso consisteva in una simulazione effettuata attraverso il simulatore di business Praxis MMT, prendendo decisioni in grado di influenzare il ciclo di produzione, distribuzione e marketing di uno o più prodotti Nivea; esperienza superata dalla squadra “Iupiter” per la prontezza, l’elasticità mentale e l’intuitività che  hanno contraddistinto i ragazzi, permettendo loro di partire in posizione arretrata e capovolgere a loro favore il risultato grazie a un’intuizione legata alla strategia di Marketing.

Per gli studenti appartenenti all’indirizzo di studi “Amministrazione, Finanza e Marketing”, partiti dalla città mamertina assieme ai professori Anna Aloi Fiorella Turano e Achille Greco e ad altre due squadre appartenenti all’ITET “Leonardo da Vinci”, i “Sirio” (Gloria Di Stefano, Leo Khusenov, Francesca La Macchia e Jessica Pino) e i “Leoni ’95 (Alessio Merlino, Agata Spanò e Nancy Isgrò), quella appena compiuta è stata un’esperienza positiva: “Il concorso ci ha permesso di crescere e ci ha immessi nel mondo del lavoro. Abbiamo rischiato tutto in un attimo, comprendendo come si sente l’imprenditore quando compie il suo lavoro, assumendosi delle responsabilità; quella compiuta  è stata un’opportunità per verificare la giustezza della strada che stiamo compiendo e per conoscere altri ragazzi e altre scuole. Pensiamo di farcela a Madrid, perché abbiamo avuto la prova della validità del nostro progetto e vogliamo dare fiducia alle nostre capacità.”

La vittoria mamertina mostra come sia possibile sfatare il mito secondo il quale la mancanza di grandi realtà produttive al Sud si rifletta in una povertà di capacità gestionali e creative legate al mondo dell’impresa, e rispecchia come sia necessario perseguire un sistema educativo che punti ad incoraggiare le capacità individuali mantenendosi in contatto con la realtà nazionale e internazionale.

“Il risultato ottenuto è stato particolarmente importante per dimostrare quali siano le eccellenze prodotte dalla scuola,” ha affermato la Preside Prof.ssa Scolaro, “gratificando un percorso che investe sull’innovazione della didattica attraverso la quale cerchiamo di mettere gli allievi in condizione di superare sfide sempre più importanti e internazionali.”

Anche gli insegnanti coinvolti hanno espresso soddisfazione per l’esito del concorso:  per la Prof.ssa Turano “il futuro dei ragazzi e dell’istruzione risiede nell’innovazione, che accorcia le distanze con gli altri studenti e permette loro di esprimersi grazie ad aziende che, come la Nivea, investono sui giovani”, a lodare quella che la Prof.ssa Aloi ha definito “ un’esperienza molto bella e da stimolo al miglioramento per i ragazzi, un momento determinante per dare coscienza del mondo del lavoro fornendo ai più giovani l’attenzione che necessitano per formarsi.”

 


 


Milazzo, annunciato l'open day del "Leonardo da Vinci"

Pubblicato Mercoledì, 22 Gennaio 2014 09:39

Prediligere un’offerta formativa, assecondando i propri talenti, le proprie inclinazioni e le aspettative per il futuro, è determinante per costruire il proprio “domani”. In tale ottica la corretta informazione dei contenuti fondanti ogni singola scuola diviene primaria per operare una scelta consapevole. 

È su queste premesse, che si fonda l’Open Day dell’ITET “Leonardo Da Vinci” di Milazzo.

L’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico “Leonardo da Vinci” di Milazzo, per la sua innovativa e qualificata offerta formativa, permette agli studenti di gettare uno sguardo pieno di speranza verso il futuro- ha affermato la Dirigente scolastica prof.ssa Stefania Scolaro- infatti, gli indirizzi proposti sono in grado di corrispondere alla richiesta di competenze e professionalità in ambito economico, informatico, linguistico e tecnologico del mondo del lavoro, in costante evoluzione; i numerosi laboratori, tecnologicamente all’avanguardia, supportano l’attività didattica ed extrascolastica e gli stage e le esperienze formative, adeguatamente riconosciute con le certificazioni ufficiali (come gli attestai linguistici e la patente ECDL) specializzano l’apprendimento individuale dell’allievo, rendendolo altamente competitivo.”

“Abbiamo pensato a delle giornate che non siano solo una vetrina della scuola, ma che immettano studenti e genitori nella nostra quotidianità, garantendo un approccio diretto con le competenze specifiche dei nostri indirizzi di studio senza tralasciare le nostre attività extracurriculari, momenti di apprendimento gioioso e cooperativo.”

Durante l’Open day verranno presentati i sei indirizzi, ai quali si aggiungerà per il prossimo anno scolastico, previa definitiva autorizzazione regionale, il corso di studi “Trasporti e Logistica” (Nautico).

Negli attrezzati laboratori e nelle aule multimediali, si illustreranno le attività e le esperienze didattiche; le visite saranno, inoltre, allietate dalla banda d’Istituto e dagli studenti del progetto d’animazione “Anim’Art”, dalla proiezione dei video realizzati dal settore grafico e informatico e dalle testimonianze degli sport praticati al “Leonardo da Vinci”, tra i quali il nuoto effettuato presso la piscina comunale.

In un momento storico in cui è  difficile accedere al mondo del lavoro, il “Leonardo da Vinci” puntando su elementi caratteristici del territorio regionale e nazionale promuove il turismo e la cultura, riconoscendosi nell’identità mamertina di città marinara con il nautico, andando incontro alla sempre maggiore informatizzazione della società con l’indirizzo informatico e  con  quello di grafica e comunicazione.

L’Open Day è calendarizzato per il 23-24-25 Gennaio dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30, Domenica 26 Gennaio dalle 9.30 alle 13.00; il 1° Febbraio, il 14 e il 15 dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30 e Domenica 16 Febbraio dalle 9.30 alle 13.00. 

 


Milazzo, un Flash mob per opporsi alla violenza sulle donne

Pubblicato Lunedì, 25 Novembre 2013 23:12     Scritto da Francesca De Gaetano

 

 

     

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, prevista per il 25 Novembre, l’Assessorato alle Pari Opportunità ha promosso, in collaborazione con le Associazioni FIDAPA-BPW Italy, Soroptimist, Rita Atria, Rotary, Leo Club e Atheneum, un flash mob per sensibilizzare la cittadinanza sui soprusi di genere.

“Abbiamo scelto di non limitarci agli spazi angusti di un luogo chiuso, per cui siamo usciti fuori e abbiamo optato per un’iniziativa sulla pubblica piazza, che sensibilizzasse l’intera città sul problema. Il nostro è un messaggio lanciato ai ragazzi di tutte le scuole, affinché crescano con la cultura della parità di genere. Se stiamo tutti insieme, se facciamo massa critica, se siamo persone alle quali viene riconosciuta la propria dignità abbiamo vinto, e questa è una scelta che si compie tutti i giorni contro coloro che cercano di minare l’autostima di un altro individuo.” Ha dichiarato l’Assessore Stefania Scolaro.

È con questo spirito che oggi pomeriggio alle 17.30, in via Giacomo medici, era presente un banchetto informativo sulle forme di violenza e sui numeri utili in caso di maltrattamenti fisici e/o psicologici e i ragazzi dell’ITET “Leonardo da Vinci” si sono esibiti in uno spettacolo di danza sulle note della canzone “Break the chains”, scelta, come spiegato durante la presentazione, per invogliare le donne a spezzare le catene della paura e della debolezza opponendosi a qualunque forma di sopraffazione che le colpisca.

Il percorso di lotta contro la violenza di genere era cominciato già durante la mattinata, con la presentazione del libro "Quello che resta. Storia di Stefania Noce. Il femminicidio e i diritti delle donne nell'Italia di oggi" di Serena Maiorana, effettuato presso l'Aula magna dell'Istituo "Leonardo da Vinci" con la collaborazione dell'Associazione antimafie "Rita Atria".

 


 

Milazzo, con l'ITET "Leonardo da Vinci" si promuovono 

"I Paesi (in)visibili"

Pubblicato Giovedì, 14 Novembre 2013 16:26    Scritto da Francesca De Gaetano

 

Si è stipulata ieri pomeriggio, nelle aule dell’ITET “Leonardo da Vinci” di Milazzo, la convenzione di attuazione del progetto “I Paesi (in)VISIBILI”.

L’iniziativa, che vede l’istituto tecnico milazzese come scuola capofila,  è rivolto ai propri allievi, agli studenti delle III classi delle medie inferiori del comprensorio e ai Comuni della provincia. È quindi prevista una collaborazione attiva con S. Filippo del Mela, Gualtieri Sicaminò, Monforte S. Giorgio, S. Lucia del Mela, Pace del Mela, S. Pier Niceto, Roccavaldina, Torregrotta, Villafranca, Saponara, Spadafora, Venetico, Rometta, Condrò e Valdina.

Per tutto l’anno gli studenti coinvolti impareranno ad amare il proprio paese, incrementando il senso d’appartenenza e la consapevolezza dei punti di forza di ogni centro abitato attraverso una rilevazione topografica delle aree, la riscoperta di luoghi e tradizioni e la diffusione dei dati, permettendo ad ogni paese (in)visibile di trattare la propria immagine come una ricchezza spendibile in ambito turistico.

I Comuni interessati hanno accolto l’iniziativa con grande entusiasmo, nella consapevolezza del ricco patrimonio culturale prodotto nella provincia di Messina e spesso poco conosciuto persino per gli abitanti più giovani. Si interverrà quindi restituendo visibilità a ogni realtà sotto l’azione di coordinamento del “Leonardo da Vinci”, che raccoglierà gli elaborati, li tradurrà in quattro lingue (inglese, francese, tedesco e spagnolo) e farà confluire i testi finali su un sito internet e in due volumi per paese, dei quali uno andrà alle scuole e due ai Comuni oggetto di descrizione. A fine del percorso formativo si terrà inoltre il concorso “Lo Stemma più bello”, realizzato dagli allievi con i materiali e l’aspetto che reputeranno più appropriato.

 


Milazzo, promosso piano di riciclo per le scuole

Pubblicato Lunedì, 11 Novembre 2013 19:28    Scritto da Francesca De Gaetano

È  stato presentato questo pomeriggio, presso l’Istituto Tecnico Economico Tecnologico “Leonardo da Vinci”, il Progetto “Dusty Educational”, piano di iniziative  sul riciclo promosso dall’Assessorato all’Ambiente. Di fronte a un pubblico, composto dai rappresentanti degli istituti del Comprensorio milazzese, si sono delineati i laboratori rivolti ai ragazzi dai 6 ai 18 anni, con l’obiettivo di porre l’accento sulle ricadute future di un comportamento non ecosostenibile. Ad aprire il convegno è stato il Vicesindaco, Prof.ssa Stefania Scolaro, la quale ha affermato che l’Amministrazione comunale sente la necessità di promuovere un progetto educativo che parta già dall’infanzia; posizione condivisa dal Dottor D’Angelo della Dusty, che ha sottolineato come la fascia di formazione ideale per costruire una coscienza ecologica sia quella scolare, perché ha un influsso positivo sulle pratiche quotidiane delle famiglie ed è vero motore di cambiamento, permettendo un ambiente più salubre e costi di servizio minori. Il tema delle spese relative alla gestione dei rifiuti è diventato negli ultimi anni sempre più importante nel dibattito cittadino, sfiduciato dalle spese sostenute. A tal proposito è intervenuto l’Assessore all’Ambiente, Salvatore Gitto, che ha affermato: “In realtà la tariffa Tares di Milazzo è la più bassa del comprensorio. Dal 14 Giugno il Comune è diventato proprietario dei propri rifiuti, invertendo il percorso vizioso di emorragia economica verso le discariche e avviandone uno virtuoso, nel quale si può fatturare sulla raccolta differenziata.” 

Per l’anno scolastico 2013-14 gli istituti che aderiranno l’iniziativa potranno dunque scegliere tra alcuni laboratori, pensati per accompagnare gli allievi nel percorso di informazione e applicazione pratica delle regole di riciclaggio: “Rifiuti che tesoro: il riciclo”, rivolto alla scuola primaria, all’interno del quale si spiegheranno le dinamiche della differenziata e si realizzeranno oggetti con materiali di recupero; “Facciamo la differenza: archeologi da Marte”, pensato per la scuola primaria secondo ciclo, che aiuterà a distinguere i materiali analizzando i rifiuti provenienti dalla raccolta quotidiana ed esaminandoli fingendosi degli archeologi del futuro e “L’insostenibile pesantezza del rifiuto”, dedicato alla scuola primaria e secondaria, con il quale si analizzeranno i rifiuti prodotti nella quotidianità e il loro impatto attraverso i tempi di degrado e si procederà all’educazione alle tre R (riciclo, riduzione, riuso). Sarà inoltre possibile realizzare un ”Riciclo day”, nel quale  si creeranno oggetti fatti con materiali di recupero. 


 

Milazzo, fervono le attività del "Leonardo da Vinci" tra letture africane e sostegno allo studio

Pubblicato Giovedì, 31 Ottobre 2013 15:37    Scritto da Francesca De Gaetano

             

Questa mattina l’Aula magna dell’Istituto Tecnico Economico e Turistico “Leonardo da Vinci”  ha ospitato “Conversazione Africana- racconti, testimonianze, domande sul volontariato di cooperazione internazionale”, giornata conclusiva della manifestazione “Letture africane”, organizzata dall’Associazione Matumaini-Speranza onlus e dalla libreria Mondadori di Milazzo in collaborazione con l’ITET milazzese.

L’obiettivo, perseguito durante il mese delle missioni, ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul volontariato attraverso testimonianze sull’Africa. Si è pertanto scelto di leggere due libri, letti dagli allievi delle classi III e IV dell’Istituto: “Sognando l’Africa” di Kuki Gallmann e “Una lampadina per Kimbau” del chirurgo missionario Chiara Castellani.

Dopo la visione di una proiezione sull’attività dell’Associazione Matumaini, presentato dalla Presidentessa Carmen Falletta, si è proceduto alla lettura dei passi che hanno maggiormente colpito gli studenti coinvolti nel progetto biblioteca, seguito dalle prof.sse Celestina Donato e Francesca Mazzù. Si è proceduto insieme a costruire un focus diverso sull’Africa, andando oltre i luoghi comuni; procedimento che verrà replicato con l’incontro aperto al pubblico previsto per le 18.00 presso la libreria Mondadori.

Questo pomeriggio, alle ore 17.00, il “Leonardo da Vinci” sarà inoltre sede della seconda edizione della Cerimonia di consegna della borsa di studio per il progetto “Aiutiamo un bambino a studiare” e della Presentazione del Centro studi “Attivamente”, evento organizzato dalla sezione milazzese della F.I.D.A.P.A. (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari).

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Milazzo, è promossa dalla Referente di Sezione Commissione Progetti Laura Incandela, con il contributo attivo delle consociate della FIDAPA e la coordinazione di Graziella Cuzzupè, presidente uscente dell’Associazione, a chiusura del biennio Fidapa 2011/2013. La vincitrice della Borsa di studio è Maria Tindara Di Giovanni, diplomata presso l'ITT“E. Majorana” di Milazzo.

 

La cerimonia di Consegna, aperta dai saluti delle Autorità Fidapa Bpw, del sindaco del Comune di Milazzo, avv.Carmelo Pino e della Dirigente Scolastica Stefania Scolaro, proseguirà con la presentazione, effettuata dalla Presidentessa della Fidapa Mariella Morabito del  Centrostudi “Attivamente”,  creato dalle psicologhe Valentina Sabino e Giovanna Dante per attivare sul territorio una rete di servizi per le famiglie, le scuole e le organizzazioni, a sostegno dei difficili ruoli che tali soggetti devono ricoprire nella società.

 


 

Premiazioni Terza giornata nazionale di Statistica, il Milazzese Raffaele Trimboli guadagna il secondo posto

Pubblicato Mercoledì, 23 Ottobre 2013 15:10    Scritto da Francesca De Gaetano

Si è svolta a Roma, il 21 Ottobre, la Terza giornata italiana della statistica, manifestazione rivolta agli studenti delle classi IV e V degli istituti secondari di secondo grado, realizzata a cura dell’Istituto nazionale di Statistica e della SIS (Società italiana di statistica) allo scopo di promuovere la disciplina scientifica tra gli allievi delle scuole superiori.

A ricevere l’attestato riservato ai vincitori c’era anche Raffaele Trimboli del “Leonardo da Vinci” di Milazzo, aggiudicatosi ex aequo il secondo posto nella categoria matematica per le classi IV, dopo aver superato una fase eliminatoria su base regionale e una finale nazionale incentrate su una batteria di domande sulla statistica.

 “È per me un grande onore essere arrivato secondo al livello nazionale e portare a tale punto il nome mio e della mia scuola.- Ha affermato Raffaele- Per dire la verità, quel che mi rende più contento è avercela fatta, risultato che non mi aspettavo minimamente”.

Dietro queste parole piene di modestia si cela un ragazzo che non è nuovo ai riconoscimenti pubblici e alle esperienze di impegno con il "Leonardo da Vinci": nell’anno scolastico 2012-13 ha vinto la semifinale del PEG (Parlamento Europeo Giovani), tenutosi a Lucca, è approdato all’Università Bocconi per la finale dei Giochi Matematici organizzati dal Centro PRISTEM e ha presenziato alla Rassegna interregionale del Festival Nazionale “Ragazzi in Gamba 2012”.

Alla premiazione del concorso, tenutasi presso l’Aula magna dell’Istituto nazionale di Statistica, sono seguite le presentazioni dei progetti organizzati dagli istituti per promuovere il campo della rilevazione dati nei confronti di un target studentesco e sono stati annunziati i prossimi concorsi: “Facciamo statistica”, rivolto alle scuole secondarie di primo grado, “Laboratorio di Statistica: bella scoperta!”, destinato alle superiori, e “Produrre statistica ufficiale con i Big Data”, per le Università.

 


 

 


Milazzo, Istituto "Leonardo da Vinci" premiato dalla Fondazione “Color your life”

Pubblicato Mercoledì, 09 Ottobre 2013 16:34    Scritto da Francesca De Gaetano

Dall’11 al 13 Ottobre la Fondazione “Color your life” di Loano, nata per volontà dell’ex manager della Ferrero William Salice, promuoverà a Siena il Meeting “Prof 10 e lode”, fine settimana culturale nel quale verranno premiate 7 scuole “10 e lode” che si sono distinte nella valorizzazione di studenti particolarmente talentuosi. Tra gli istituti  selezionati figura anche il “Leonardo da Vinci” di Milazzo, che parteciperà al tavolo tecnico di definizione delle linee programmatiche dell’Attività “Color your life” per l’anno in corso.

Il meeting che si prospetta si avvarrà della partecipazione di Michela Corsi,  rappresentante del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e sarà particolarmente importante per la creazione di “COLORpoint” in tutta Italia, progetti di coordinamento dell’attività della fondazione con il coinvolgimento di presidi e docenti ma anche di  genitori, istituzioni, fondazioni bancarie e club quali Rotary e Lions. Questo non è il primo riconoscimento attribuito al “Leonardo da Vinci” dalla fondazione loanese: già nel 2011 uno studente, Fortunato Raschietti, si era distinto con un suo disegno nell’ambito del concorso nazionale “Buon compleanno Italia”, mentre quest’anno altre due studentesse, Marta Ruggeri e Giulia Costantini, sono state selezionate come vincitrici, rispettivamente, delle categorie “Atlante- La sostenibilità come valore per fare turismo tutto l’anno” e “Amerigo- L’orientamento in un mare di opportunità” realizzando due prodotti video. I tre ragazzi sono stati ricompensati con la partecipazione gratuita al COLORcampus, soggiorno-studio di eccellenza sito nell’ex convento di Sant’Agostino a Loano dove, per 12 giorni, sono stati affiancati da esperti nel settore mediatico.

Il dirigente scolastico, Professoressa Stefania Scolaro, e la professoressa referente Fiorella Turano, che hanno seguito l’operato degli allievi, hanno espresso viva soddisfazione per i riconoscimenti ottenuti, che incoraggiano i giovani ad esprimere le proprie capacità esaltando nel contempo i sentimenti di appartenenza al territorio d’origine.

 


 

Letture africane, il Tecnico Leonardo Da Vinci promuove le Missioni

MERCOLEDÌ 16 OTTOBRE 2013

 

In occasione del mese di ottobre, dedicato alle missioni, l'associazione Matumaini-Speranza onlus e la libreria Mondadori di Milazzo, in collaborazione con l'Istituto Tecnico Economico Tecnologico "Leonardo da Vinci", organizzano "LETTURE AFRICANE": dal 15 al 31 ottobre troverete in libreria un'ampia selezione di libri a tema missionario religioso e laico, inoltre ogni martedi e giovedi dalle 18.00 alle 20.00 i volontari dell'associazione Matumaini saranno a disposizione per informazioni e approfondimenti. L'evento si concluderà giovedi 31 ottobre con "CONVERSAZIONE AFRICANA - racconti, testimonianze, domande sul volontariato di cooperazione internazionale": alle ore 9.00 presso l'I.T.E.T. Leonardo da Vinci incontro con gli studenti e alle ore 18.00 in libreria aperto a tutti.

 
 
 

Segreteria

L’Ufficio di Segreteria effettua l’apertura al pubblico nei seguenti giorni ed orari: 

 AMMINISTRATIVA

DIDATTICA

Lunedì

9.00

12.00

     

Lunedì  

9.00

12.00

Martedì

9.00

12.00

 

Lunedì

15.00

16.30

Mercoledì

9.00

12.00

 

Martedì 

9.00

12.00 

Mercoledì

15.00

16.30

 

Mercoledì

9.00

12.00

Giovedì

9.00

12.00

 

Giovedì

 9.00

12.00

Giovedì

15.00

16.30

 

Giovedì

15.00

16.30

Venerdì

9.00

12.00

 

Venerdì

 9.00

 12.00

Il sabato, in concomitanza con la sospensione dell’attività didattica, gli Uffici rimarranno chiusi.

Albo on line

albo on line

 

Alternanza Scuola-Lavoro

Corso formazione docenti per l'alternanza scuola-lavoro

 

PON 2014-2020

 

 

 

Go to top